Check Page Rank of your Web site pages instantly:

This page rank checking tool is powered by Page Rank Checker service

mercoledì 21 gennaio 2015

KYMS l'app per tenere "segretamente" al riparo da sguardi indiscreti i vostri files multimediali

icona dell'applicazione sullo store di Google


I dispositivi mobili, per la loro diffusione e centralita' nella nostra vita quotidiana lavorativa e non, sono diventati gioco forza il ricettacolo naturale di moltissimi files multimediali che ci riguardano, molti dei quali "sensibili" e quindi da tenere al sicuro da sguardi indiscreti. 
Sul Play Store esistono moltissime applicazioni che si occupano di rendere "invisibili" questi files ma spesso la loro stessa icona nel drawer delle apps del dispositivo le rendono poco "discrete" tradendo lo scopo per cui si trovano li': penso alla situazione in cui un famigliare per esempio, "smanettando" col nostro dispositivo, si imbatte nell'icona dell'applicazione in merito innescando inevitabilemente una serie di domande imbarazzanti e situazioni poco piacevoli!
L'applicazione che vi presento in questo post promette di mettervi al riparo anche da queste situazioni piuttosto incresciose.


KYMS, acronimo di "Keep Your Media Safe" (metti i tuoi media al sicuro), come molte applicazioni del genere, ha una protezione DRM che impedisce l'acquisizione di screenshots delle sue schermate per cui ho dovuto optare per delle foto effettuate con un altro smartphone.
L'acronimo, poi, non lascia dubbi sul fatto che questa app permette di salvaguardare prettamente files multimediali (foto e video) se si esclude la possibilita', come vedremo, di poter creare in-app dei files di testo "txt" in cui annotare quel che si vuole.

L'app, oltre a mettere al riparo i vostri files multimediali sensibili criptandoli via "AES", ha delle ulteriori funzioni che la rendono molto interessante e le vedremo nel dettaglio durante la mia recensione a seguire: 
  • WiFi sync con PC/MAC;
  • WiFi sync con altri dispositivi Android/iOS.

Una volta scaricata e installata Kyms avrete la prima sorpresa (vedasi introduzione a questo post): cercando la sua icona (quella con cui la si trova sul Play Store e che potete vedere a inizio post) non la troverete, infatti gli sviluppatori hanno pensato bene di mimetizzare l'app per non renderla "sospetta" a chi dovesse impropriamente gettare un'occhiata sul vostro device, foto 1.

applications drawer con evidenziata l'icona di kyms mimetizzata da calcolatrice
foto1

In pratica l'icona sembra essere quella inerente una semplice calcolatrice e, come vedremo poi, anche l'interfaccia iniziale riproduce in tutto una calcolatrice, foto 2.

prima schermata con popup che invita a inserire un pin di sicurezza
foto2

Un popup invitera' a impostare un pin di accesso di 4 cifre sulla tastiera sottostante e a premere poi il tasto "="; una volta fatto si visualizzera' schermata nella foto 3.


Secondo popup con le istruzioni per l'accesso a kyms
foto3 

In questo secondo popup, le istruzioni per accedere ai contenuti tramite inserimento del pin; una volta premuto su "OK" il popup scompare lasciando in primo piano la schermata sottostante in cui va confermato il pin precedentemente immesso, seguito sempre dal tasto "=", per arrivare alla schermata successiva di Kyms, foto 4.


schermata per inserire anche una password di sicurezza ulteriore in kyms
foto4 

In questa schermata avrete la possibilita' di aggiungere un'ulteriore sicurezza al vostro archivio: una password alfanumerica!
Come potete vedere, l'inserimento di questa password non e' obbligatoria (bastera' saltare questo passaggio tappando su "SALTA", foto 5) ma vi consiglio di farlo per garantire una sicurezza maggiore; premendo su "PROCEDI" andrete alla schermata di impostazione della password.


inserimento frase per ricordare pin eventualmente dimenticato
foto5

In questa schermata si dovra' inserire una frase che possa ricordarvi il pin appena immesso qualora lo dimentichiate! 

N.B. questa frase dovra' essere scelta con cura perche' nel malaugurato caso in cui non doveste ricordarvelo neanche con l'aiuto di essa, non avrete nessun altro sistema per recuperarlo!
Se inserirete la password alfanumerica, l'app vi fara' inserire anche per essa una frase per aiutarvi a ricordarla al bisogno!

Premendo su "FINE" arriverete finalmente alla schermata principale di Kyms, foto 6.


schermata principale di kyms
foto6

La schermata principale dell'applicazione e' molto semplice e intuitiva; in alto a destra troverete il tasto "+" per andare ad aggiungere contenuti all'archivio segreto, foto 7, in basso da sinistra a destra avrete il tasto per accedere alle impostazioni, foto 15-16, quello per attivare la sincronizzazione wifi tra dispositivi Android/iOS, foto 17, e quello per la sincronizzazione wifi con PC/MAC, foto 18.


foto7

Come avrete certamente capito guardando la foto 7, dopo aver premuto il tasto "+" dovrete inserire il nome della cartella in cui inserirete i vostri contenuti; la cartella nell'app viene definita "collezione" ma il concetto non cambia! 
In Kyms potrete creare quante cartelle/collezioni desiderate.
Una volta denominata la cartella in questione, premuto su "OK" vi troverete alla schermata nella foto 8.


schermata principale con la prima cartella contenuti creata
foto8

Nella schermata principale ecco apparire la cartella "prova" appena creata!
Per aggiungere contenuti alla cartella, bastera' tappare su di essa per arrivare alla schermata nella foto 9.


cartella aperta in kyms
foto9

In alto a sinistra la freccia per tornare alla schermata principale, appena sotto una barra swipabile orizzontalmente con i tabs "FOTO", "VIDEO", "DOCUMENTI" in cui saranno contenuti i rispettivi files divisi per tipologia.
Nella parte bassa della schermata un pulsante "AGGIUNGI MEDIA" che servira' per aggiungere contenuti; una volta premuto visualizzerete quanto vedete nella foto 10.


interfaccia per aggiungere contenuti in kyms
foto10

Nella parte inferiore apparira' un menu a tendina con dei pulsanti per andare a inserire vari contenuti:

  • scattando una foto direttamente dalla fotocamera del device;
  • registrando un video con la videocamera del device;
  • scegliendo un file da quelli presenti sul device, foto 11;
  • creando in-app un file di testo txt.


file manager di kyms
foto11

Tappando sul tasto per selezionare un contenuto dal device, vi troverete nel file manager di Kyms anche se esteticamente sembra in tutto uguale alla schermata principale dell'app!
In alto avrete la barra swipabile orizzontalmente con i tabs che avevamo visto sopra e che vi filtreranno i contenuti del device per tipo di file.
Una volta selezionata una cartella e quindi un file, arriverete alla schermata nella foto 12.



file manager dell'app pronto per importare il contenuto prescelto
foto12

A questo punto bastera' premere su "IMPORTA" per andare a visualizzare la schermata nella foto 13.

popup di conferma importazione contenuto in kyms
foto13

Apparira' un popup in cui Kyms chiedera' di confermare l'importazione del file scelto e si avra' la possibilita' di eliminare il file originale dopo l'importazione per non lasciarne traccia alcuna sul device!
Una volta premuto "OK", il file selezionato verra' importato e lo troverete nella cartella corrente, nella schermata principale sotto il tab "FOTO" (nell'esempio riportato, infatti, il file e' uno screenshot).

All'interno di ogni cartella, poi, potrete selezionare uno o piu' files tenendo il dito premuto su di essi, foto 14.

modalita' selezione nelle cartelle di kyms
foto14

In alto compariranno, da sinistra, i seguenti elementi:
  • numero di files selezionati;
  • cestino per eliminare files selezionati;
  • tasto per esportare quanto selezionato in una cartella del device  a scelta;
  • tasto per spostare quanto selezionato in altre cartelle di Kyms (in questo caso il tasto e' grigio in quanto presente solo la cartella "prova"!).


N.B. una cosa che ho riscontrato e che non mi fa saltare di gioia e' l'impossibilita' di poter condividere a mezzo app presente sul device i files archiviati in Kyms! Prima di poterlo fare occorre per forza esportare il contenuto in una cartella "normale" del dispositivo.
Per contro, i files video possono essere visionati direttamente, senza esser costretti a esportarli, e vengono decrittati in tempo reale durante la riproduzione!



IMPOSTAZIONI DI KYMS


impstazioni dell'app
foto15

impostazioni dell'app con swipe verso l'alto
foto16

Le impostazioni generali, dall'alto:
  • link per acquistare la versione a pagamento per rimuovere i banner pubblicitari dall'app (2,44 euro) che in verita' sono piuttosto fastidiosi: ogni tanto partono dei mini video promozionali impossibili da stoppare;
  • tasto per inviare delle richieste di supporto agli sviluppatori via mail;
  • possibilita' di cambiare lo sfondo dell'applicazione;
  • possibilita' di creare, qualora non lo si avesse fatto al primo avvio, la password alfanumerica o di cambiarla;
  • possibilita' di cambiare il pin di accesso;
  • attivazione/disattivazione "PANIC GESTURE": attivando questa funzione in caso di bisogno, bastera' coprire con la mano il display e l'app tornera' immediatamente all'interfaccia calcolatrice!


WIFI SYNC TRA DISPOSITIVI

Come accennato piu' sopra, Kyms permette anche la visione in remoto dei files protetti con due opzioni appositamente implementate, vedi piu' sopra.


schermata della funzione sincronizzazione wifi tra dispositivi
foto17

Questa funzione, lo dico subito, mi lascia piu' che perplesso: non so se sia la traduzione in italiano poco precisa o se trattasi veramente di un bug, ma ammetto che pur provando tutte le opzioni possibili e immaginabili non sono riuscito a far comunicare via wifi due dispositivi come descritto in questa schermata; rimane il fatto che invece è piuttosto semplice farlo con la seconda funzione che consente l'accesso (via wifi) via web browser.

schermata connessione via web browser in remoto
foto18

L'accesso ai file criptati da remoto via web browser, installato su dispositivo connesso alla medesima rete wifi del device con Kyms, funziona piuttosto bene e ci consente di visionare i files archiviati e anche trasferirli, criptati, nel vostro device effettuando un drag and drop nell'apposita finestra di upload che apparira' sullo schermo del dispositivo remoto; tra l'altro funziona perfettamente anche tra dispositivi mobili e permette di bypassare la funzione precedente che, come scrivevo poco fa, non sono riuscito a far funzionare!

A questo proposito invito chiunque sappia come funzioni questo sync wifi tra dispositivi via "wifi sharing" di segnalarmelo nei commenti a fine post!!!


Rispetto alla versione per iOS, quella per Android ha delle mancanze ed e' innegabile come per esempio la possibilita' di avere un browser integrato per salvare preferiti e immagini direttamente dal web oppure quella di poter scaricare in Kyms le foto del proprio account Facebook direttamente, ma credo sia lecito sperare che possano implementare presto il tutto anche per il nostro ecosistema; fa ben sperare in proposito, il programma di beta-testing che e' stato avviato proprio per la versione "androidiana" dell'app: per aderirvi non dovrete far altro che seguire le istruzioni al seguente link---> BETA TESTING KYMS.

A parte l'invasivita' delle pubblicita' nella versione free, perdonabile per certi versi dato che le funzioni sono comunque le medesime offerte da quella a pagamento, e la difficolta' a far funzionare/capire la funzione di sincronizzazione tra devices via wifi, Kyms mantiene cio' che promette permettendo di tenere ben nascosti i files che non vorremmo far diventare di dominio "pubblico" cercando nel contempo di passare inosservata come app tra tutte quelle installate sul device; Kyms insomma rappresenta una valida applicazione per coloro che hanno le necessita' di cui sopra e non ho nessuna difficolta' a consigliarne l'installazione.


La mia pagella


Idea:                                 7    
Design generale:             7+   
Funzioni:                          7  
Usabilita':                        7




Ringraziandovi per l'attenzione e invitandovi a condividere con i vostri conoscenti questo post qualora vi sia piaciuto, vi rinnovo l'appuntamento al prossimo post.





Get it on Google Play